sabato 15 marzo 2014

Accidenti, ve lo voglio presentare!

Vi dirò tutta la verità nient’altro che la verità, su di lui. E’ un libertino, questa specie di sgabello a tre gambe. Origini svedesi, trapiantato in Italia da cinque anni, ha due punti fissi: un telefono pettegolo e una lampada verde germoglio, che getta luce su trame complesse che scorrono veloci...

Devo confessare che quando ieri gli ho fatto capire che dovevo fare “piazza pulita” del suo sciatto disordine, ha arricciato le gambe, gli è tremato il ripiano. Ma poi, come un vero dandy, ha voluto apparire al meglio della forma. Alto, snello, elegante. Un comodino, Signore della Notte.

Del resto su di lui sono passate molte donne (e uomini) indimenticabili: Balogh, Camocardi, Formenti, Kleypas, Camp, Hoyt, M. Kaye, Adrian, Ward, Brokmann, Mcnaugth, Sandra Brown, Lori Foster… per citare solo le sue ultime conquiste. Basta! Non vi elencherò tutte quelle che ha avuto. Seppur Comodino, ha un onore da difendere.

Confesso, viaggia molto. Come un nobile inglese. Recentemente ha visitato l'India (con M.M. Kaye i suoi splendini libri d'amore: l'Ombra della Luna, Padiglioni Lontani e Vento dell'Est), ha conosciuto un grande romano (le Idi di Marzo, di Colleen McCullough), ha scoperto un intrigo con Sandra Brown (Alibi di una notte) e ha attraversato un oceano in compagnia di Dirk Pitt (Clive Clusser, Tesoro).

Ora soffre il mal di mare, ora si dà una regolata e scorrazza nell’antica Roma con Pompei (Robert Harris) e ha fatto due chiacchiere con Augusto, Imperatore d’Europa (Richard Holland), senza dimenticare un giretto in gondola con Alvise Zorzi, Una città una Repubblica un impero. Venezia (697-1797).

Mi sono presa un bello spavento, qualche tempo fa, quando è scampato a un temibile vampiro (Rinascita, La confraternita del pugnale nero vol.10, di J. R. Ward) poi ha ritrovato l’aria scanzonata di sempre ed è ripartito per il Pascolo del Calder (Janet Dailey) senza dimenticare di fare il Rito della Notte (Janet Dailey). Non si fa mancare nemmeno uno dei libri di Linda Howard, perchè è la sua autrice preferita, e a questo punto non mi resta che dire: che personaggio!
 
Sono certa che ha dei segreti inediti, il debosciato, quei libri che usciranno dalla mia penna: Legio Patria Nostra, che arriverà a maggio e un certo Massimo Valerio Messalla, che raggiungerà le sue legioni a fine 2014... caro Comodino, sei affaticato gli ho detto ieri sconsolata. Allora si è rintanato nell’angolino, accanto all’amica Libreria, donna senza scrupoli che nasconde tra il legno e la carta dei ripiani avventure indimenticabili. Sono una coppia davvero unica, non riesco ad averne ragione. Chissà quanti altri segreti nasconde quel tipo a tre gambe. Adorabile, scanzonato, mascalzone. Proprio come piacciono a noi. 
Un vero, avventuroso rubacuori. Il mio Comodino.

Nessun commento:

Posta un commento