martedì 28 luglio 2015

Effetto Domino di Edy Tassi - La mia recensione

Autrice: Edy Tassi
Genere: Erotico Contemporaneo
Ambientazione: Italia, Lago di Como
Editore:Harlequin/Mondadori coll. Harmony Passion, luglio 2015, pp. 312, €10,97
Livello sensualità: Molto Alto
Disponibile in Ebook: Sì, euro 6,99
Trama: nascosta dietro l'obiettivo della macchina fotografica, Gloria è sicura di essere intoccabile. E invisibile. Di poter scegliere lei ogni mossa, anche con gli uomini. Seducendoli, amandoli senza inibizioni, e poi lasciandoli prima di poter provare emozioni troppo intense. Prima di poter soffrire. Ma nessuno può sfuggire alla propria storia. E quando il passato la chiama con forza dall'Africa alle sponde scintillanti del Lago di Como, Gloria comincia a seguire le tracce di una verità scomoda, di una storia familiare misteriosa e affascinante. Al centro di tutto c'è l'enigmatica e imponente Villa Visdomini. e un uomo, Marco, che è tentazione pura, pericoloso come il fuoco che divampa tra loro. Questa volta Gloria non può più nascondersi.


Sono sulla strada che porta da Como a Cernobbio. Si susseguono, senza sosta alcuna, curve e scorci improvvisi di un paesaggio suggestivo, che entra sotto la pelle. Come se lo avessi già visto in un momento preciso della mia vita o, forse, in una vita passata. Poi alzo gli occhi e, tra i folti cespugli di oleandri dai fiori rosa e fucsia, tra le foglie lucide delle magnolie, la vedo.


Villa Visdomini è lassù, così reale nel mio immaginario di lettrice che posso toccarla con mano. Posso aggirarmi nelle sue stanze, passeggiare nel suo giardino; posso respirare i profumi intensi dei fiori, dell’erba perfettamente rasata, posso riposare all’ombra degli alberi secolari. Ma non è il riposo ciò che cerco e non sono sorpresa quando, tra i cespugli, appaiono Gloria e Marco, i protagonisti del libro. Non li sto spiando, sia chiaro. Voglio solo godermi ancora la loro bella e sofferta storia d’amore.

Effetto Domino, il nuovo libro di Edy Tassi, ha questo magico potere: offre al lettore un viaggio tra visioni sensuali, segreti da svelare, personaggi descritti tanto bene da sperare di incontrarli per strada. Ballando col Fuoco, il suo primo romanzo è stato un assaggio, uno stuzzichino che ci ha fatto venire l’acquolina in bocca, un libro con il ritmo e l’andamento di una danza classica. Lento dapprima, poi acceso dalla passione. Effetto Domino è un tango sensuale, cadenzato, che colpisce al cuore già dalle prime pagine. Stuzzica, coinvolge, rosso e vivido come la danza argentina.

I protagonisti sono un uomo, una donna, l’eros e i sentimenti. Tutti coinvolti in modo diverso in una vicenda umana che affascina, coinvolge e spiazza il lettore. L’autrice mette a nudo vicende del passato, segreti e debolezze umane con una delicatezza e una chiarezza che stupiscono, che coinvolgono. Ma la penna di Edy Tassi ha scritto tante righe, ha fatto tanta strada e sa esattamente dove ci sta portando.

La vita è solitudine, è isolamento. Ne sa qualcosa Gloria Montanari, fotografa. Attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica assiste alle vicende della vita, tenendosi in disparte. Non si mette in gioco, lei che del gioco d’azzardo è una vittima indiretta, lei che si è lasciata trascinare come una banderuola dal padre, su e giù per un continente che non è la sua patria e mai lo sarà. Perché un pezzo del suo cuore è in Italia, sul lago di Como. Solo che lei non lo sa ancora e, quando decide di andare a cercare le proprie origini, scoprirà un mondo fatto di emozioni, sentimenti e legami che non sospettava, né immaginava. Gloria tenta di nascondersi nel buio di una stanza, tra le lenzuola stropicciate dal sesso. Illusa. Qualcuno la scoverà, perché la vita ci trascina, implacabile, verso il nostro destino.

In questo viaggio per ritrovare le sue origini incontrerà figure del passato ormai irraggiungibili e persone vive, reali, che la colpiranno al cuore. Buone o cattive, la strapperanno in modo definitivo a quell’apatia dei sentimenti in cui si è crogiolata fin troppo a lungo. Sarà Marco Galbiati, pur senza rendersene conto, a tessere la tela destinata a imprigionare questa donna e noi lettori saremo le altre vittime di questo intreccio che incalza, che non lascia tregua fino alla parola fine.

Il titolo è più che azzeccato: potete quasi sentire il tic, tic, tic delle tessere che cadono trascinate dalla prima, caduta mentre state leggendo la prima pagina del libro. Così è la vita, la vita vera. Così è questo romanzo, più vero del verosimile e solo quando Marco e Gloria usciranno allo scoperto, avranno il coraggio di tornare alla luce sotto l’obiettivo mettendosi in gioco per davvero, tutta la vicenda acquisterà senso e prospettiva. Il lieto fine è scontato in questo tipo di romanzi, ma non è scontata la strada lungo la quale Edy ci accompagna, con una scrittura asciutta, pulita e immaginifica. Un lieto fine che vi farà chiudere il libro con quel pizzico di nostalgia, che si prova quando un amico ci lascia per un viaggio e del quale si attende, con trepidazione, il ritorno. Il cuore in gola, gli occhi lucidi.

Brava Edy. Avevo detto che era nata una stella. Oggi non posso che darvi la conferma che quella stella si è conquistata un posto di tutto rispetto nel nostro angolo di cielo, tutto italiano.

2 commenti:

  1. Recensione magnifica, ancor più perché scritta con cuore da amica e penna inflessibile. Grazie!

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per la bellissima lettura, Edy. Mi ha appassionata e intrigata, complimenti!

    RispondiElimina